con la collaborazione scientifica di
ISSN 2240-7618
Criminal Justice Network

Maria Teresa Filindeu

Nata nel 1990, ha conseguito la laurea magistrale in Giurisprudenza nell’aprile 2015, con il massimo dei voti e lode, presso l’Università degli Studi di Sassari, discutendo una tesi in Diritto penale dal titolo: "Neuroscienze e diritto penale”, relatore Prof. Gian Paolo Demuro, premiata come miglior tesi di laurea dei corsi di Giurisprudenza nell’a.a. 2014/2015.

Da novembre 2015 collabora, in qualità di cultrice della materia, con la cattedra di Diritto penale.

Nel 2017 ha trascorso un periodo di studio presso il “Centre de droit pénal et de criminologie” dell’Università Paris Nanterre.

Nell’ottobre 2017 ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Cagliari. 

Nel novembre 2019 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Diritto penale, presso l’Università degli Studi di Sassari, discutendo una tesi dal titolo: “Diritto penale e neuroscienze: una riflessione su limiti e prospettive”, relatore Prof. Gian Paolo Demuro.

 

Pubblicazioni

M.T. Filindeu, La violazione di obblighi anti-infortunistici tra illecito permanente e colpa specifica del datore di lavoro: un quadro di sintesi in una recente sentenza della Cassazione, in Sistema  penale, 1 dicembre 2020;

M.T. Filindeu, La Cassazione sulla configurabilità del tentativo di atti persecutori, in Sistema penale, 2 marzo 2021;

M.T. Filindeu, Neuroscienze ed elemento psicologico del reato: considerazioni in tema di dolo, in Rivista Italiana di Diritto e Procedura Penale, 2021, n. 2, pp. 603-638.