with the scientific collaboration of
ISSN 2240-7618
Criminal Justice Network

Flavia Lattanzi

Già professore ordinario di Diritto internazionale (ultima sede Università Roma Tre), attualmente insegna Diritto Internazionale alla LUISS Guido Carli. In passato è stata membro della International Fact-Finding Commission on International Humanitarian Law (dal 2001-2015), Giudice nel Tribunale penale internazionale per il Ruanda (2003-2006) e poi nel Tribunale penale internazionale per la ex-Iugoslavia (2007-2016), Delegato della Fact-Finding Commission alla ICC Review Conference di Kampala (2009), membro (e per alcuni mesi presidente) della Commissione del Ministero di giustizia sull’esecuzione delle norme internazionali in materia di cooperazione giudiziaria penale (2000-2002), membro del Board of Directors dell’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario (2003-2008), membro della Delegazione italiana alla Conferenza diplomatica di Roma per la istituzione della Corte penale internazionale (1998) e alla Commissione preparatoria della CPI (1999-2002), Direttore del Master sulla Cooperazione contro i crimini internazionali e transnazionali, Università di Teramo, in collaborazione con le Università di Colonia, Barcellona, Siviglia, Bucarest, Praga, Zagabria, Sarajevo (1999-2002), Supervisore scientifico e docente della Gaborone and Arusha School on International Criminal Law, University of Botswana (1999), TPIR (1996 and 1998), Relatore in numerosi convegni nazionali e internazionali su temi di Diritto internazionale pubblico, di Organizzazione internazionale e di Diritto internazionale penale e Coordinatore di vari Progetti di ricerca su temi di Diritto internazionale. E’ inoltre autrice di tre monografie e numerosi lavori pubblicati in Riviste e Raccolte scritti italiane e straniere su vari temi in materia di diritto internazionale, in particolare, assistenza umanitaria e intervento di umanità, diritti individuali fondamentali, diritto internazionale penale, con particolare attenzione alle competenze dei diversi Tribunali penali internazionali, alla distinzione fra crimini di guerra e crimini contro l’umanità, alla concorrenza delle giurisdizioni penali internazionali con e alla complementarità rispetto alle giurisdizioni interne.