con la collaborazione scientifica di
ISSN 2240-7618
Criminal Justice Network

Carla Cucco

Nata a Palermo nel 1991, ha conseguito nel luglio 2015 la laurea magistrale in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Palermo con pieni voti, lode e menzione alla discussione orale e al curriculum studiorum, discutendo una tesi in Diritto penale e Diritto processuale penale dal titolo «L'elemento soggettivo tra diritto sostanziale e prova», relatori prof. Giovanni Fiandaca e prof. Giuseppe Di Chiara.

Da gennaio 2016 a luglio 2017 ha svolto il tirocinio formativo ex art. 73 D.l. 69/2013 presso la Prima Sezione della Corte di Assise di Appello e presso la Sesta Sezione penale della Corte d'Appello di Palermo, affidata alla dott.ssa Antonia Pappalardo.

Da novembre 2016 è dottoranda di ricerca in «Diritti Umani: Evoluzione, Tutela e Limiti», presso l'Università degli Studi di Palermo, Dipartimento di Giurisprudenza, con un progetto di ricerca in tema di compatibilità tra diritti umani e strumenti penali di lotta al terrorismo.

Nel gennaio 2017 è risultata vincitrice della borsa di studio intitolata a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, con un progetto di ricerca dal titolo «I "tentacoli" delle organizzazioni mafiose sul gioco lecito ed illecito», alla quale ha però dovuto rinunciare per espressa incompatibilità con il contestuale svolgimento del corso di dottorato con borsa.

Nel novembre del 2017 è stata ammessa al Dottorato di Ricerca in cotutela in «Sostenibilidad y Paz en la era posglobal» presso l'Universidad de Valencia (Spagna).

Nell’ottobre del 2018 ha conseguito l’abilitazione per l’esercizio della professione forense.