with the scientific collaboration of
ISSN 2240-7618
Criminal Justice Network

Fulvio Cortese

Fulvio Cortese è professore ordinario di Diritto amministrativo e insegna Istituzioni di diritto pubblico e Diritto processuale amministrativo presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento, della quale è preside.

È membro del Gruppo europeo di diritto pubblico e dell’International Society of Public Law; è socio di Labsus-Laboratorio sulla sussidiarietà, dell’Associazione Euroregionale di Diritto Pubblico Comparato ed Europeo, dell’Associazione Italiana Diritto e Letteratura, dell’ASGI-Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione; è membro del Gruppo San Martino. Partecipa all’Osservatorio di diritto comunitario e nazionale sugli appalti pubblici. È membro e coordinatore del comitato scientifico del Centro Documentazione e Ricerca Silvio, Beppa, Giorgio, Franca, Bruno Trentin (presso l’Iveser, Casa della Memoria e della Storia, Venezia), ed è membro del CdA della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi.

È Autore delle monografie La questione della pregiudizialità amministrativa. Il risarcimento del danno da provvedimento amministrativo tra diritto sostanziale e diritto processuale (Padova, 2007) e Il coordinamento amministrativo. Dinamiche e interpretazioni (Milano, 2012), nonché del testo Libertà individuale e organizzazione pubblica in Silvio Trentin (Milano, 2008).

È curatore dei volumi Un diritto per la scuola (con D. Borgonovo Re; Trento, 2004), Ordine giuridico e ordine politico (con P. Carta; Padova, 2008), Finanza, mercati, investitori (con F. Sartori; Pisa, 2011), Per governare insieme: il federalismo come metodo. Verso nuove forme della democrazia (con G. Arena; Padova, 2011), L’acqua e il diritto (con G. Santucci e A. Simonati; Trento, 2011), Diritti inviolabili, doveri di solidarietà e principio di eguaglianza. Un’introduzione(con D. Florenzano e D. Borgonovo Re; Torino, 2012), l’e-book Giudice amministrativo e diritti costituzionali (con P. Bonetti, A. Cassatella, A. Deffenu, A. Guazzarotti; Giappichelli, 2012), La regolamentazione della produzione di energie rinnovabili nella prospettiva dello sviluppo sostenibile (con F. Guella e G. Postal; Cedam, 2013), Tra amministrazione e scuola. Snodi e crocevia del diritto scolastico italiano (Editoriale Scientifica, 2014), Dallo status di cittadino ai diritti di cittadinanza (con G. Santucci e A. Simonati; Editoriale Scientifica, 2014), Spazio della tecnica e spazio del potere nella tutela dei diritti sociali (con P. Bonetti, A. Cardone, A. Cassatella, A. Deffenu, A. Guazzarotti; Aracne, 2014), Resistenza e diritto pubblico (Firenze University Press, 2016), Liberare e federare. L’eredità intellettuale di Silvio Trentin (Firenze University Press, 2016), Le definizioni nel diritto (con M. Tomasi; Napoli, 2016), Il diritto in migrazione. Studi sull’integrazione giuridica dei migranti (con G. Pelacani; Napoli, 2017), Immaginare la Repubblica. Mito e attualità dell’Assemblea costituente (con C. Caruso e S. Rossi; Milano, 2018), The EU Social Market Economy and the Law: Theoretical Perspectives and Practical Challenges for the EU (Routledge Research in EU Law) (con D. Ferri, Abingdon, 2019).

Ha curato la traduzione e l’edizione italiana del libro di A. Nieto, Crítica de la Razón Jurídica, Madrid, 2007 (Critica della ragion giuridica, Milano, 2012, con Postfazione di F. Cortese e Postilla di P. Sommaggio), nonché l’edizione italiana del saggio di E. Kaufmann, Verwaltung und Verwaltungsrecht (1914) – Amministrazione e diritto amministrativo (con A. Sandri; Editoriale Scientifica, 2013) e del saggio di M. Mautner, Law and the Culture of Israel (2011) – Diritto e cultura in Israele (con D. Bifulco; FrancoAngeli, 2014).

È anche curatore del volume Il crimine dei crimini. Stermini di massa nel Novecento (con F. Berti; Milano, 2008), (sempre con F. Berti) della prima edizione italiana del testo di H. Morgenthau, Diario 1913-1916. Le memorie dell’ambasciatore americano a Costantinopoli negli anni dello sterminio degli armeni (Milano, 2010), nonché (sempre con F. Berti) dell’antologia Pro Armenia. Voci ebraiche sul genocidio armeno, con prefazione di A. Arslan (Firenze, 2015).

È altresì autore di articoli in materia di giustizia amministrativa, diritto scolastico, diritto regionale e locale, diritto amministrativo europeo. Si interessa anche di: federalismo; storia del diritto pubblico; memoria e diritto.

Fa parte della redazione delle seguenti riviste: ilMerito.org; laCostituzione.info.

È membro del consiglio direttivo della Rivista Le Regioni (ilMulino), della direzione scientifica della Rivista di diritto bancario, dell’advisory board di Pólemos-Journal of Law, Literature and Culture (De Gruyter), del comitato direttivo di Munus-Rivista giuridica dei servizi pubblici (Editoriale Scientifica) e del consiglio di direzione di Diritto costituzionale. Rivista quadrimestrale (Franco Angeli). Fa parte del comitato internazionale scientifico e di referaggio della Rivista online “P.A. – Persona e Amministrazione”.

È direttore (con Roberto Bin e Aldo Sandulli) della collana Studi di diritto pubblico di Franco Angeli e fa parte del comitato scientifico della collana Jus Publicum dell’Editore Herrenhaus.